Cancelli e recinzioni: come scegliere i migliori?

Tra gli elementi architettonici esterni ad un edificio, un ruolo particolare è occupato da cancelli e recinzioni. Primariamente la loro funzione è quella di delimitare gli spazi (in particolare la proprietà, proteggendola da accessi esterni e difendendo la privacy da sguardi indiscreti), in secondo luogo lo scopo è quello di contribuire all’estetica complessiva dell’edificio.

Considerata l’ampia offerta presente sul mercato italiano è utile raccogliere alcune informazioni che possano facilitare la scelta. A tal fine verranno considerati diversi aspetti che giocano un ruolo importante, dal punto di vista funzionale, estetico ed economico.

I materiali di fabbricazione

Il mercato italiano vede come protagonista assoluto il ferro. Il mercato europeo, al contrario, tende a preferire l’alluminio. Una terza opzione è rappresentata dall’acciaio.

La forte presenza sul territorio italiano di fabbri ed artigiani esperti ha favorito la proliferazione di questo materiale che si adatta perfettamente ad edifici dallo stile tradizionale. Il ferro può essere facilmente lavorato, ma richiede una continua manutenzione. Per prevenire la ruggine è infatti necessario dedicare tempo e lavoro per appositi trattamenti che mirano a conservare l’estetica originaria.

L’impiego dell’alluminio è cresciuto esponenzialmente per ovviare a questo problema. Questo materiale non si ossida, è molto facile da lavorare e tende ad essere mediamente più economico. Si rivela prefetto per stili più moderni (villette e nuove costruzioni).

L’acciaio ha il pregio di non essere soggetto alla ruggine, ma è molto complesso da modellare (vista la resistenza) ed ha un costo mediamente più alto di alluminio e ferro.

Forme e colori

Chi si appresta a sostituire cancelli e recinzioni per la propria abitazione e vuole porre l’attenzione sull’aspetto estetico deve tenere conto dello stile dell’edificio. Il ferro è una eccellente cornice per abitazioni più antiche, conferendo un gusto elegante e tradizionale.

Chi ama design più moderni trova maggior possibilità di personalizzazione nell’alluminio. Grazie alle sue proprietà il materiale si presta ad essere modellato in una grande varietà di forme e può essere verniciato in colori RAL o sfruttare un interessante effetto legno. In alternativa si può considerare l’acciaio, che conserva il suo colore caratteristico, ma è disponibile solo per design molto sobri e minimali.

Tipologie di apertura

Le principali opzioni sono due: cancelli scorrevoli o a battente. I cancelli scorrevoli tendono ad essere una soluzione interessante quando esiste lo spazio per l’alloggiamento del binario. I cancelli scorrevoli sono molto funzionali perché consentono di ottimizzare lo spazio disponibile in cortile. Proprio per questa ragione appaiono frequentemente in contesti aziendali.

Se invece il terreno è sconnesso appare più pratico adottare la soluzione a battente (una o due ante). I cancelli a battente sono facili da installare e non hanno particolari controindicazioni. Sono estremamente diffusi in ambito residenziale.

Automazione

I cancelli, che siano scorrevoli o a battente, possono inoltre essere dotati di appositi automatismi per rendere più comodo e veloce l’utilizzo. Normalmente vengono dotati di motori che si occupano di regolare e gestire il movimento e di un braccio che opera lo spostamento del cancello.

Fino a qualche tempo i cancelli fa erano controllati esclusivamente tramite un radiocomando. Alcuni modelli più moderni consentono di aprire il cancello attraverso una app installabile sullo smartphone o sul tablet. In molti casi il software consente anche la configurazione del movimento (veloce o lento) e l’attivazione delle luci di segnalazione. Le opzioni di personalizzazione permettono di migliorare ulteriormente comfort e sicurezza complessivi.

Un aspetto rilevante da considerare è il peso dell’anta. Questo fattore è fortemente influenzato dal materiale usato per il cancello. Anche su questo fronte l’alluminio, grazie alla sua leggerezza, ha una marcia in più rispetto a ferro ed acciaio. Il minore stress affrontato dall’automazione allunga senz’altro la vita del motore.

Ultimi consigli utili

Quasi tutti i produttori di cancelli di solito trattano e commercializzano anche le automazioni. Talvolta i meccanismi associati al cancello risultano più cari della media del mercato. Può essere una buona idea consultare il proprio installatore di fiducia e richiedere un secondo preventivo per la sola automazione. L’occasione è buona anche per informarsi circa le operazioni necessarie alla manutenzione.

Non bisogna dimenticare che l’acquisto di cancelli e recinzioni gode di agevolazioni fiscali fino al 50%. Rivolgetevi al fornitore per avere maggiori dettagli e richiedere la documentazione necessaria per ottenere la detrazione prevista dall’attuale normativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *