Miglior Robot Aspirapolvere: Quale Scegliere?

Home  ›  Miglior Robot Aspirapolvere: Quale Scegliere?

Lo sappiamo, pulire i pavimenti è noioso, scegli i robot aspirapolvere, ne esistono di tutti i tipi: che tu abbia il parquet, la moquette o altri tipi di pavimento o accessori, c’è sicuramente un aspirapolvere adatto alle tue esigenze. Le aziende produttrici che si sono specializzate nei robot aspirapolvere offrono oggi delle garanzie circa l’affidabilità nella pulizia pari, se non addirittura superiori, ai tradizionali aspirapolvere.

Di seguito troverai la nostra guida che ti aiuterà a compiere la migliore scelta per il robot aspirapolvere che cambierà il tuo modo di pulire la casa.

Consigli veloci

Il punto di partenza è dato dal pavimento di casa tua: hai il parquet, il gres porcellanato o la moquette? Hai animali domestici, come cani e gatti, che ti lasciano peli in giro per casa? Queste sono le domande da porsi per capire quali sono le proprie esigenze e quindi individuare il robot aspirapolvere ideale. Infatti, i modelli in commercio non sono tutti uguali, ed alcuni sono particolarmente indicati per rimuovere i peli degli animali dai tappeti, altri invece hanno performance elevate soprattutto sul legno e parquet.
Anche le batterie montate dentro ai robot aspirapolvere non sono tutte uguali e, come si può immaginare, le batterie più grandi hanno una durata maggiore e consentono di pulire più a lungo, quindi superfici più ampie.
Un altro fattore fondamentale è il prezzo, quindi il consiglio è di scegliere subito il budget a disposizione, considerando un prezzo minimo di almeno 200 € e considerando altresì la possibilità di fare un finanziamento e pagare quindi a rate.

Perché vuoi un robot aspirapolvere?

Il futuro va in direzione dei robot, dei robot che fanno tutto: le auto che si guidano da sole, i droni che sorvolano i cieli e gli aspirapolvere robot che puliscono in autonomia i pavimenti. Un robot aspirapolvere è veramente in grado di pulire adeguatamente le superfici di casa facendoti risparmiare tempo. Essendo silenzioso poi, l’aspirapolvere robot non irrita né infastidisce nessuno, quindi può essere azionato anche mentre c’è un programma importante o una partita alla televisione e mentre i figli stanno studiando.
Dato che questo elettrodomestico è in grado di rimuovere tutte le briciole, i capelli, la polvere e lo sporco accumulato sulla superficie dei pavimenti, si presta bene anche per la pulizia dei posti di lavoro. Ma il vantaggio del robot aspirapolvere non è solo che non comporta alcuno sforzo, ma che può mettersi in funzione da solo, basta infatti programmarne l’attivazione, che può essere giornaliera o settimanale.

Quanto è grande la tua casa?

Il punto di partenza sono i mq di casa tua: calcola quanto è grande prima di iniziare a guardare tutti i tipi di robot aspirapolvere. Alcuni modelli, come per esempio l’Eufy RoboVac 11, funzionano molto meglio in ambienti piccoli, dalle ridotte dimensioni, mentre i modelli di design come il Samsung Powerbot R7070 sono più adatti per ambienti grandi fino a 2.000 mq. Da qui si evince quindi che la tua scelta dipenderà principalmente dalle dimensioni della casa che devi pulire.
Potrebbe essere utile considerare anche lo spazio che intercorre tra i mobili ed il pavimento, per capire se gli aspirapolvere robot possano passarci o meno. Per questo il consiglio è quello di misurare il vuoto che c’è in casa propria e l’altezza dell’elettrodomestico.

Parquet, moquette, tappeti?

La maggior parte dei modelli di robot aspirapolvere può rapidamente occuparsi della pulizia di tappeti, moquette e parquet. I robot aspirapolvere di fascia più alta, come il Neato Botvac Connected, possono adattarsi bene a rapidi cambi di superficie  aumentando la potenza ogni volta che viene individuato un tappeto, e tornando alla potenza normale quando riconoscono il pavimento. Non vanno sottovalutati i tappeti perché se in casa se ne hanno tanti è fondamentale prendere un robot aspirapolvere in grado di riconoscerli. Infatti, la maggior parte dei modelli di fascia bassa non riescono a cambiare l’impostazione e a salire sui tappeti.
Se non hai tappeti e cerchi qualcosa solo per pulire il pavimento a basso costo, puoi prendere in considerazione l’Eufy Robovac 11; ma se desideri un aiuto anche per quanto riguarda il lavaggio, c’è il jet iRobot Braava, che è stato appositamente creato per bagnare e lavare i pavimenti.

Hai cani o gatti?

Come già visto, diversi produttori hanno immesso nel mercato dei robot aspirapolvere che sono in grado di rimuovere i peli degli animali: le versioni Samsung Powerbot R7070, Neato Botvac Connected e iLife V3s sono quelle risultate più efficaci ai nostri test di laboratorio. Inoltre, sono tutti e tre dotati di filtri HEPA, che aiutano ad eliminare gli allergeni e sono particolarmente indicati per chi soffre di reazioni allergiche.
Ovviamente, chi ha animali domestici lo sa bene: la programmazione della pulizia deve essere frequente e, di conseguenza, anche la manutenzione del robot stesso sarà più elevata. Punti come la spazzola a rullo, le spazzole laterali e i filtri HEPA possono rompersi ed aver bisogno di essere sostituiti.

Hai desiderato la connessione Wi-Fi?

Il web è utile per rimanere in contatto, non solo con le altre persone ma anche con i nostri dispositivi. Ad esempio, iRobot Roomba 980, Neato Botvac Connected o Samsung Powerbot R7070,  possono essere gestiti, programmati e controllati attraverso un’applicazione specifica. L’app per Shark Ion Robot, per esempio, fornisce controlli standard e consente di pianificare lo strumento su base giornaliera, tuttavia non è possibile vedere i movimenti che il dispositivo ha fatto. In alternativa, l’app Neato fornisce i riepiloghi completi della condizione, a condizione che il Botvac di riferimento abbia la geolocalizzazione attiva. Alcuni modelli hanno invece integrato Google Assistant, il quale prevede il comando vocale e quindi dicendo “Inizia pulizia!” l’aspirapolvere si mette in funzione da solo.

Ovviamente, la connettività Wi-Fi è un aspetto che comporta un aumento di prezzo, ma tanti altri modelli standard dalle buone prestazioni hanno comandi a pulsante e consentono di pulire e risparmiare.

La durata della batteria conta solo se la tua casa è davvero grande: in genere, un robot aspirapolvere può pulire per circa un’ora e mezzo; i modelli di fascia alta arrivano fino a 2 ore e tornano alla postazione di base al termine della pulizia.

Stabilisci un budget

I robot aspirapolvere hanno dimensioni, forme ed anche a costi diversi. Sfortunatamente, questo è uno di quei casi in cui tanto più si investe, tanto più si ricevono garanzie e prestazioni elevate.

Robot aspirapolvere sotto i 300 €
I robot aspirapolvere di livello medio basso offrono tempi di pulizia lunghi, grandi contenitori di polvere. Modelli come l’ Eufy Robovac 11 e iLife V3 sono dispositivi meritevoli, non costano molto ed anche se non hanno la connessione delle applicazioni puliscono bene. Un altro robot aspirapolvere valutato bene che costa meno di 300 € è l’Ecovacs Deebot N79.

Robot sotto i 700 €
Se ti piace l’idea di un robot aspirapolvere che può muoversi liberamente nella tua grande casa, dovrai far fronte ad una spesa maggiore. Dispositivi come Neato Botvac D3 e Botvac Connected usano LIDAR per tracciare le stanze, il che è fantastico per muoversi adeguatamente tra i mobili.

Il Samsung Powerbot R7070 è un dispositivo di pulizia molto valido, dotato di funzionalità Wi-Fi e anche del telecomando analogico. Molti aspirapolvere collegati utilizzano anche una funzione di comando vocale che puoi utilizzare con l’Assistente Google o Amazon Alexa.

I robot aspirapolvere che costano più di 800 €
I migliori robot, come Neato Botvac D80 e iRobot Roomba sfiorano i 1000 € di prezzo ed offrono una grande durata della batteria (circa 2 ore consecutive), pulizia sufficiente, connessione delle applicazioni e tecnologia di mappatura ingegnosa. Ma le loro capacità di pulizia in genere non sono tanto diverse da ciò che viene utilizzato per i progetti nella gamma di prodotti di fascia media.